BIBLIOTECA: LA FIGLIA DI CAINO

La figlia di Caino - Natascia Norcia
Editore: Myth Press
ISBN: 978-8885465022
Pagine: 218
Prezzo: Cartaceo € 14,00 - eBook € 3,00


Sinossi
L'ombra minacciosa di un antico golem serpeggia tra le campagne del centro Italia. Justine è l'unica a possedere la chiave per imbrigliare il pericoloso demone, ma la sua anima dannata la costringerà a compiere sacrifici inimmaginabili. "La figlia di Caino" è il primo atto di una storia che potrebbe benissimo non finire mai, la storia di un mistero oscuro dai toni gotici che pian piano vi condurrà dinanzi alle schiere di quelli che sono i veri demoni del mondo, attraverso gli occhi di un personaggio che non può non essere reale; emozioni e sensazioni, pensieri e turbamenti di una donna, a volte fanciulla, altre volte creatura millenaria, ma sempre passionale e viva. Justine si nutre con astuzia della mortalità, ma vi cerca anche il freno per non cedere all'Io violento che concede vita alla sua anima immortale.


Parere
La prima sensazione che si prova leggendo questo libro è di ritrovarsi catapultati in un mondo gotico, anche se ambientato ai nostri giorni, perché tutto è oscuro e opprimente, misterioso. In fin dei conti stiamo parlando di vampiri. Infatti Justine, la protagonista, è una vampira.
Ma andiamo con ordine.


L'autrice rende bene la personalità di Justine che all'inizio del romanzo ha un carattere indolente e annoiato. Per la maggior parte del tempo vive nei ricordi del suo passato, della vita passata a Trieste prima dello scoppio della prima guerra mondiale insieme a colui che l'ha resa una vampira. Justine sa diventare appassionata, e non solo con l'uomo che la segue fedelmente per "sfamarla" con il quale ha un rapporto molto complesso, ma anche quando gli argomenti o le persone la coinvolgono. Il romanzo è ambientato in centro Italia in un'epoca contemporanea con tutto quello che noi conosciamo e questo rende il romanzo ancor più concreto e coerente. La vampira viene chiamata dal suo sire/amante Edoardo in una località conosciuta come Conca dove, le dice, ha bisogno delle sue conoscenze e abilità. Si perché Justine non è solo una vampira ma è anche una strega, una combinazione pericolosa che per fortuna lei sa gestire. Il rapporto con Edoardo è molto complesso. L'uomo ha un carattere forte e deciso con il quale comanda la protagonista che spesso si pone nei suoi confronti come una bambina viziata che non sa o non vuole staccarsi da lui perché la vita che conduce fino a quel momento le va bene, nonostante tutto.


Quando Justine arriva a Conca si ritrova catapultata in un mondo particolare dove ci sono diversi clan di vampiri e sono molto diversi dagli esseri con cui si rapporta solitamente. All'inizio si comporta come una principessa schizzinosa che si ritrova a dover rapportarsi con dei villici ma dopo un po' conosce alcune persone che sono molto disponibili nei suoi confronti e a loro modo cercano di aiutarla.

La missione che le affida Edoardo è molto particolare: scoprire chi o che cosa sta uccidendo i vampiri della zona.

Questo libro è la prima parte di una storia che si concluderà nel prossimo volume, probabilmente perchè la storia è molto corposa ed è stato scelta giustamente la formula dei due volumi, anche se sembra che il secondo sarà quasi il doppio di questo.

Inoltre l'autrice, che ha gentilmente risposto ad alcune mie domande, mi ha confidato che forse le storie della nostra vampira potrebbero continuare. Questa è una notizia che mi piace molto perché significa dare vita a una saga di diversi volumi che non sono per forza collegati tra loro ma narrano le storie di alcuni personaggi principali. Come facciamo anche noi Demiurghi.

Quindi non ci resta che attendere l'uscita del prossimo volume.


Voto: 4/5


Aiutaci a sostenere il blog, acquista da questo link!


eBookCartaceo
   

Nessun commento

Powered by Blogger.